Home | News | Rassegna Stampa | Agenda | Multimedia | Link | Mappa | Contatti

PROCESSO ETERNIT. RINVIO A GIUDIZIO PER GLI IMPUTATI

23.07.09 Con un lungo ed articolato decreto, la dott.ssa Palmesino, Giudice dell’udienza preliminare di Torino, ha disposto oggi il rinvio a giudizio degli imputati Schnideiny e De Cartier per tutti i reati loro contestati: disastro doloso e omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro, fissando per il giorno 12 dicembre 2009 l’inizio del dibattimento penale.
La decisione del Giudice giunta al termine di numerose udienze alle quali hanno preso parte oltre ai difensori degli imputati, ai giudici dell’ufficio del Pubblico Ministero, dott. Guarniello e ai difensori delle parti civile, anche molte delle parti offese, lavoratori ammalati e famigliari di lavoratori deceduti. Il Giudice ha fatto giustizia delle numerose e ostinate eccezioni difensive opposte dai difensori dei due imputati.

La decisione stata accolta con "manifesta soddisfazione dai lavoratori e dai famigliari presenti: prende il via un processo di valenza non solo giudiziaria ma anche, e soprattutto, civile, a sottolineare che non si pu fare impresa a discapito della salute e della vita dei lavoratori. Parimenti di grande soddisfazione anche per la CGIL di Reggio Emilia, la FILLEA CGIL di Reggio Emilia e la CGIL regionale Emilia Romagna che si sono costituite parte civile nello stesso processo." si legge in un comunicato del sindacato, che prosegue "Le industrie del gruppo Eternit hanno seminato e purtroppo continuano a seminare malattie e morte. Solo a Casale Monferrato sono circa 2.000 i morti per malattia da amianto; a Reggio Emilia sono ormai 50 gli ex dipendenti deceduti per tale ragione."