Agenda

Non ci sono eventi al momento.



Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Home Vertenze e scioperi VERTENZA CEMENTIR. AD ARQUATA SCRIVIA STOP LICENZIAMENTI. GENOVESI: PREMIATA LOTTA LAVORATORI
VERTENZA CEMENTIR. AD ARQUATA SCRIVIA STOP LICENZIAMENTI. GENOVESI: PREMIATA LOTTA LAVORATORI

26.01.17 Si è risolta positivamente la vicenda dei 23 dipendenti della Cementir Italia Spa di Arquata Scrivia (Al), licenziati dall’azienda. Questa mattina, in un incontro presso la Prefettura di Alessandria, è stato raggiunto un importante accordo per la loro ricollocazione. Sindacati: accordo importante, frutto delle lotte coraggiose dei lavoratori. Per Alessandro Genovesi "si conclude una vicenda che ha  visto premiare la lotta dei lavoratori e il ruolo propositivo della contrattazione mettendo in campo attorno ai temi del lavoro le giuste sinergie fra parti sociali, istituzioni e Cociv."

 

L'accordo prevede che 10 dei 23 lavoratori licenziati saranno assunti a parità di condizioni economiche e normative dalla società Betonir entro il prossimo 15 marzo; di questi 8 saranno destinati al cantiere di Moriassi e 2 a quello di Castagnola.

Dei restanti 13 lavoratori, 5 saranno assunti dal consorzio Cociv, mentre per gli altri la stessa Cociv si impegna - con la collaborazione delle parti sociali e delle istituzioni che attiveranno adeguati piani formativi - a trovare soluzioni occupazionali, sempre a tempo indeterminato, entro il 30 settembre prossimo, anche tramite assunzioni alle dipendenze di subappaltatori/subaffidatari del consorzio, nell’ambito dei lavori del Terzo Valico. Entro il 2 febbraio, inoltre, le organizzazioni sindacali saranno informate da Cementir e Cociv circa la verifica delle professionalità dei lavoratori, i cui curricula vitae sono già stati ricevuti da Cociv. Infine, entro maggio verrà riunito presso la Prefettura il tavolo di monitoraggio sullo stato di attuazione dell'accordo. 

"Evidentemente si tratta di un accordo importante e positivo – dichiarano le segreterie nazionali di Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil – frutto delle lotte coraggiose dei lavoratori, riuniti da giorni in assemblea permanente, nonostante condizioni ambientali difficili per l'ostracismo dell'azienda, sostenute dall’impegno dei sindacati territoriali e nazionali. L’intesa raggiunta – concludono – è di buon auspicio per la vertenza nazionale, che interessa 260 lavoratori, dichiarati in esubero dalle due società del gruppo Caltagirone, Cementir Italia Spa e Cementir-Sacci Spa."

 

Chiamato dall'agenzia stampa Labitalia, è intervenuto sull'argomento anche il segretario generale Fillea Genovesi. Di seguito il lancio di Labitalia:

 

"Si conclude una vicenda che ha  visto premiare la lotta dei lavoratori e il ruolo propositivo della contrattazione mettendo in campo attorno ai temi del lavoro le giuste sinergie fra parti sociali, istituzioni e Cociv. Adesso si vada avanti nella realizzazione del Terzo Valico tutelando e rafforzando il lavoro e la legalità". Così il segretario generale della Fillea Cgil, Alessandro Genovesi, con Labitalia, sull'accordo raggiunto alla Cementir di Arquata Scrivia.

"Per il settore del cemento, messo in ginocchio dalla crisi, occorrono da subito -spiega ancora Genovesi- delle politiche industriali che guardino alla riconversione dei siti produttivi salvaguardando i livelli occupazionali".

"Ma più in generale, serve rilanciare -conclude Genovesi- l'intero  settore delle costruzioni, investendo sulle grandi priorità del paese,la messa in sicurezza del territorio e del costruito da una parte, e dall'altra il completamento di un efficiente sistema  infrastrutturale".

  Scritto da Comunicazione   





FILLEA CGIL NAZIONALE Via G.B. Morgagni 27 - 00161 Roma - Tel: ++39 06 44.11.41 fax: ++39 06 44.23.58.49 - C.F. 80205310586 - Discalimer