Agenda

Non ci sono eventi al momento.



Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Home Infrastrutture T&L EDICOLA. FIRENZE. MARCO BENATI A REPUBBLICA: QUEL TESSERINO PER LA LEGALITA'
EDICOLA. FIRENZE. MARCO BENATI A REPUBBLICA: QUEL TESSERINO PER LA LEGALITA'

17.06.16 "Trasparenti a Firenze: con questo bellissimo slogan, il sindaco di Firenze Dario Nardella ha annunciato di mettere a disposizione dei cittadini, in tempo reale, il numero degli operai che lavorano nei cantieri della tramvia, grazie al nuovo tesserino elettronico promosso dalla Cassa Edile di Firenze." E' quanto scrive oggi Marco Benati, segretario generale Fillea Firenze in un intervento ospitato da La Repubblica edizione locale.

 

L'intervento prosegue:

"Si tratta di procedure e tecnologia molto semplici che permettono di verificare in anticipo l`assunzione, la formazione, le visite mediche, e in seguito la congruità delle ore di lavoro denunciate per ogni operaio impiegato. La trasparenza è il principale antidoto contro l`illegalità, il lavoro nero e la concorrenza sleale tra imprese, e per questo Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil hanno persistito per arrivare a questo strumento e bisogna dare atto all`Associazione Costruttori di Firenze di aver creduto in questo avanzato servizio della Cassa Edile di Firenze.

E bene ha fatto anche il Presidente della Regione Enrico Rossi a far approvare, a marzo di quest`anno, una delibera per la lotta agli infortuni sul lavoro (purtroppo aumentati nei cantieri della Toscana) con cui si indica prioritaria la registrazione giornaliera delle presenze e degli orari di lavoro nei cantieri per le opere di valore superiore a cinque milioni.

Questo percorso di trasparenza deve essere da tutti sostenuto, istituzioni, organi di controllo, stazioni appaltanti, e deve essere applicato in modo sempre più esteso. Riteniamo che "il cantiere trasparente" sia un impegno dovuto per le opere pubbliche, a partire dai cantieri delle grandi opere che si apriranno nel corso dei prossimi mesi a Firenze.

Inoltre questo servizio in futuro dovrebbe trovare un riconoscimento positivo anche nella valutazione delle offerte nelle gare di appalto. In questi giorni tutti vedono il valore del lavoro degli edili che stanno "ricucendo" la grave ferita del lungarno Torrigiani, e che quest`estate, lungo i cantieri della tramvia, sono chiamati, con gran fatica, a "tagliare e cucire" le strade per la mobilità sostenibile a Firenze.

Gli oltre 10.000 lavoratori edili di Firenze hanno diritto al riconoscimento del valore del loro lavoro, a partire dal rinnovo del contratto collettivo e dalle suddette procedure che rendono trasparenti le condizioni di lavoro. Pensiamo solo che, se fosse riconosciuto a tutti gli edili il tesserino elettronico, ci sarebbe un abbattimento dell`evasione contributiva e fiscale che garantirebbe "in abbondanza" una riforma delle pensioni con il sacrosanto diritto per gli edili a ritirasi dal lavoro ben prima dei 67 e passa anni, come ingiustamente avviene oggi."

 

  Scritto da Comunicazione   





FILLEA CGIL NAZIONALE Via G.B. Morgagni 27 - 00161 Roma - Tel: ++39 06 44.11.41 fax: ++39 06 44.23.58.49 - C.F. 80205310586 - Discalimer